Portoferraio: Pomposità regionale alla BIT (ma non per l’arcipelago)

 

 “I turisti non abbandonano la Toscana. Questo in sintesi il bilancio della stagione turistica 2008, che emerge dalla lettura e dalle stime sui risultati dell’anno appena trascorso. Il dato complessivo è dunque meno negativo rispetto alle previsioni fin qui effettuate e anche ai dati provvisori nazionali: una sostanziale tenuta con un totale di 41.519.000 presenze (nel 2007 erano state 41.927.000).

Lo ha affermato ieri a Milano nel corso di una affollata conferenza stampa alla Bit di Milano l’assessore al turismo, cultura e commercio della Regione Toscana Paolo Cocchi.

“Se scomponiamo il dato – ha proseguito l’assessore – notiamo però un andamento molto diverso rispetto al 2007. A fronte di un calo di presenze nelle strutture alberghiere, sono salite quasi in pari misura quelle extralberghiere: meno 5,74% presenze negli alberghi, più 4,79% negli agriturismi, case e appartamenti per vacanze, campeggi e altro”.

All’interno dei dati, la provincia di Livorno invece ha subito una diminuzione nel totale delle presenze (meno 5,64%) in buona parte concentrata nell’arcipelago toscano.

“Tra i tanti dati confortanti colpisce il fatto – ha concluso l’assessore Cocchi – che i turisti che giungono nella nostra regione sono in gran parte (oltre il 50%) intenzionati a ripetere l’esperienza di vacanza. Questo significa che il sistema di valori veicolato dall’offerta toscana si concretizza in un modello con tratti distintivi e unici”.

 

  

Portoferraio: Pomposità regionale alla BIT (ma non per l’arcipelago)ultima modifica: 2009-02-21T17:04:04+00:00da minobezzi
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento